PASSION MOVES US FORWARD

Ennio Franceschetti

La passione è il carburante delle nostre vite. È ciò che ci spinge ad essere creativi, determinati, ci tiene svegli la notte ed al tempo stesso ispira i nostri sogni. Può assumere diverse forme e quando la passione è forte tutto sembra possibile.

Eppure, non è chiaro come la passione influenzi la realtà. Essere appassionati è utile per il lavoro di squadra? Come si condivide la passione? Si manifesta sempre nello stesso modo? Come si riconosce se una persona è appassionata?

In questa Success Story raccontiamo la passione di un Uomo, che fin da giovane sognava sui banchi di scuola immaginando attraverso le intuizioni e scarabocchiando sulla carta, un po’ per non dimenticare le idee ed un po’ per liberare i pensieri.
Per dare vita ad un pensiero serve innanzitutto passione, ed Ennio Franceschetti raccontandosi in questa intervista ne ha trasmessa molta. Il Fondatore e Presidente Onorario del Gruppo Gefran racconta gli episodi significativi che hanno trasformato le idee sulla carta nella realtà che quotidianamente viviamo.

Tutto ha inizio con il sogno.

Per leggere i sottotitoli clicca su “cc”, per allargare la schermata video clicca sull’ultimo pulsante a destra

“Erano gli anni 60-70, mi ero appena iscritto all’università anche se ammetto che non ero un bravo studente. Poco dopo aver iniziato sono partito per il servizio militare a Modena, e molti dei miei compagni erano sempre incavolati mentre io ho vissuto una bella esperienza”.

Non sempre è semplice adattarsi agli ambienti rigidi. Ennio Franceschetti racconta il servizio militare attraverso le proprie esperienze e quelle dei suoi compagni, i quali non si trovavano a loro agio con il cibo, le sveglie all’alba e le attività estremamente intense e stancanti.

Eppure, il servizio militare ha insegnato una cosa che negli anni ha restituito l’impegno dedicato ad apprenderla: saper rispettare le regole.
Tornato a casa, Ennio iniziò a lavorare come apprendista in una piccola società di cui il fratello era commercialista e socio. Nella quotidianità sviluppava disegni tecnici per piccoli artigiani e, un giorno come tanti, accadde uno di quegli eventi che Ennio chiama “fattore”.

“Le sfide sono opportunità in incognito”
Cit. Deepak Chopra

Per leggere i sottotitoli clicca su “cc”, per allargare la schermata video clicca sull’ultimo pulsante a destra

Chi avrebbe potuto prevedere che proprio da quell’azienda parzialmente acquistata sarebbe arrivata un’intuizione cruciale. Infatti, la società operava nell’ambito elettrotecnico ed Ennio Franceschetti, impegnandosi a far fruttare l’investimento, andò a fondo di questa realtà tecnologica. Capì che l’Italia era abbastanza in ritardo rispetto ad altre nazioni europee, e le aziende italiane che necessitavano di quadri elettrici tecnologici erano obbligate a comprare all’estero.

Combinando le idee con la passione ci si avvicina alle opportunità, e per conquistarle definitivamente serve ancora un ingrediente: l’impegno. In quel momento Ennio si è detto “devo fare qualcosa in modo continuativo, devo concentrarmi in qualcosa e rimanere concentrato” – “fare una cosa e farla bene”.

Questo ha permesso di trasformare l’intuizione in soluzioni dedicate alle regolazioni industriali, al controllo delle linee produttive e successivamente a realizzare prodotti tecnologicamente innovativi.

Trovato il mercato ed individuato il modo di conquistarlo servono le persone capaci di risolvere i problemi. L’imprenditore non deve essere onnisciente, la sua figura si avvicina a quella del compositore e del direttore d’orchestra. È fondamentale saper trovare le persone abili, saper conoscere il mercato ed il cliente, i bisogni e comporre tutto quello che è necessario per soddisfarli. L’impresa è un’orchestra perché non è sufficiente idealizzarne il concetto, ma è importante anche la gestione, il controllo e la sicurezza della stessa.

Secondo Ennio Franceschetti per realizzare tutto questo servono persone capaci e talentuose, perché una persona è brava se chi lavora insieme a lui è bravo. “Più persone brave hai, più bravo diventi tu. Più fai star bene loro più stai bene tu. E questo è quello che facevo trenta, quarant’anni fa, ed è quello che facciamo oggi in modo più strutturato. Ma il concetto, il seme è sempre quello”.

Chi fa l’imprenditore deve avere coraggio. E come si manifesta nelle decisioni?

Per leggere i sottotitoli clicca su “cc”, per allargare la schermata video clicca sull’ultimo pulsante a destra

Più cresceva il coraggio e più si aprivano nuove sfide. L’Italia era un mercato con ampi orizzonti e le possibilità erano molto varie. In linea generale, le richieste più grandi riguardavano l’automazione dei processi produttivi ed il controllo degli stessi. Ad esempio, per realizzare il pane veniva richiesto un processo più stabile e fluido ed al tempo stesso che venissero controllati i valori come la temperatura del forno.

Concettualmente potrebbe sembrare semplice ma in realtà significava realizzare un prodotto partendo da zero, ed Ennio Franceschetti racconta che all’inizio è stato davvero molto difficile.

“Alcuni mi dissero che ero pazzo, chiedendomi come potessi realizzare qualcosa che non era ancora stata fatta da altri. Le idee che avevo non sembravano credibili, ma se ci si impegna si possono realizzare”.

Per realizzare i propri progetti nell’ambito dei sensori Ennio investì moltissimo con l’obiettivo di controllare gli elementi primari, perché per creare qualcosa di innovativo è importante anche saper controllare la tecnologia. Talvolta i progetti venivano realizzati per essere messi sul mercato, altre venivano venduti ad altre società in modo da finanziare lo sviluppo di idee.

E dunque arriviamo all’essenza di questa Success Story, in cui Ennio Franceschetti ci rivela come realmente la passione diventa qualcosa di applicabile nel quotidiano:

Per leggere i sottotitoli clicca su “cc”, per allargare la schermata video clicca sull’ultimo pulsante a destra

 ©2024 - Powered by Methodos

CONTACT US

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Sending

Log in with your credentials

Forgot your details?